AI & agricoltura (agrifood) e ambiente

Agricoltura e ambiente sono settori emergenti per le applicazioni digitali. La variabilità dei fattori che determinano la produzione primaria e le incertezze legate al cambiamento climatico rendono infatti sempre più necessarie competenze trasversali in cui l’intelligenza artificiale può avere un ruolo fondamentale. L’agricoltura di precisione, anche definita agricoltura digitale o cognitiva, unisce raccolta e analisi di informazioni con tecniche “big data”, spesso con uso di droni terrestri o aerei o di dati satellitari, per mettere a disposizione degli agricoltorisoluzioni per ottimizzare la produzione, ridurre uso e spreco di risorse e migliorare la qualità dei prodotti. Tecniche di AI applicate alla genotipizzazione e fenotipizzazione di microrganismi, piante e animali di interesse agrario e forestale consentono valutazioni immediate e su grandi numeri di nuovi genotipi e di impatti e risposte ai fattori di produzione, rendendo possibile la messa a punto di sistemi di supporto alle decisioni (DSS). Le applicazioni dei DSS riguardano tra le altre l’early warning di rischi biotici (es. invasioni di specie aliene) e abiotici (es. eventi meteorologici estremi); la risposta a scenari di cambiamento climatico in relazione a scelte di gestione agricola e del territorio (land use change); la selezione di varietà resistenti o resilienti o con migliori caratteristiche quali-quantitative delle produzioni; la tracciabilità delle filiere agricole e dei cibi, anche con biosensori addestrati e sistemi di blockchain, per garantire sicurezza e salute degli alimenti e lottare le frodi alimentari. Il corso di Dottorato vedrà la partecipazione di docenti di più Dipartimenti universitari (Agraria, Biologia, Fisica, Ingegneria), un Collegio dei Docenti multidisciplinare e di rilievo internazionale e l’affiliazione a importanti progetti internazionali di training e trasferimento di conoscenze e a infrastrutture europee per l’agricoltura e l’ambiente.

Ateneo Capofila: Università degli Studi di Napoli Federico II

Atenei ed enti partecipanti: Università degli Studi di Perugia, Università di Udine, Università “Campus Bio-Medico” di ROMA, Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Atenei ed enti associati: Università degli studi di Firenze, Università degli studi di Bologna, Università degli studi di Parma, Università Parthenope Napoli, Università degli studi Roma Tre

Borse bandite a.a. 2021-2022: 7 (bando di ammissione, scadenza 23 Luglio 2021 ore 13:00)

Collegio dei docenti:

n.CognomeNomeAteneo
1.LORETO  Francesco  Napoli Federico II  – Coordinatore
2.SANSONE  Carlo  Napoli Federico II  
3.BISTARELLI  Stefano  PERUGIA  
4.SERRA  Giuseppe  UDINE  
5.GALAVERNA  Gianni  PARMA  
6.GASPARRI  Andrea  ROMA TRE  
7.ORLANDINI  Simone  FIRENZE  
8.PENNISI  Giuseppina  BOLOGNA  
9.STAIANO  Antonino  “Parthenope” di NAPOLI  
10.SANTONICO  Marco  Univ. “Campus Bio-Medico” di ROMA  
11.SEVERINO  Gerardo  Napoli Federico II  
12.MARCHINI  Andrea  PERUGIA  
13.SCALERA  Lorenzo  UDINE  
14.VOLLERO  Luca  Univ. “Campus Bio-Medico” di ROMA  
15.DI MARTINO  Ferdinando  Napoli Federico II  
16.SIETTOS  Konstantinos  Napoli Federico II  
17.TRIFUOGGI  Marco  Napoli Federico II  
18.FRAVOLINI  Mario Luca  PERUGIA  
19.DATTOLO  Antonina  UDINE  
20.MAZZOLAI  Barbara  Istituto Italiano di Tecnologia – IIT  
21.MILELLA  Annalisa  Consiglio Nazionale delle Ricerche  
22.PAOLINI  Valerio  Consiglio Nazionale delle Ricerche  
23.SANÒ  Paolo  Consiglio Nazionale delle Ricerche  
24.VARRIALE  Antonio  Consiglio Nazionale delle Ricerche